Tecnico per la programmazione e la gestione di impianti di produzione

Tecnico per la programmazione e la gestione di impianti di produzione

Un percorso formativo che ti darà l’occasione di partecipare a innumerevoli laboratori, che puoi consultare qui sotto, sarai specializzato nel tuo ambito e avrai acquisito una pratica sul campo riconosciuta dal mercato.

TECNOLOGIA MECCANICA E DEI MATERIALI

Affronteremo nel dettaglio le lavorazioni per asportazioni di truciolo, andando a definire i parametri di taglio nelle lavorazioni di tornitura e fresatura e strategie per ottimizzare l’uso delle risorse

AUTOCAD – DISEGNO MECCANICO

Impareremo a individuare e disegnare particolari di complessivi meccanici. Impareremo a quotare, a inserire rugosità, tolleranze geometriche e dimensionali, accoppiamenti filettati e saldature.

LABORATORIO DI ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA

Impareremo a riconoscere il linguaggio grafico elettrico, elettronico e informatico e le tecniche di intervento basilari sui sistemi industriali

LABORATORIO CNC

Impareremo il linguaggio della programmazione EIA/ISO, come si compilano i programmi e sottoprogrammi per ripetizione automatizzata di fasi di profilatura e la scrittura di “funzioni macro” per la realizzazione di figure complesse

AUTOMAZIONE

Impareremo le applicazioni e la struttura del PLC, le tecniche base di programmazione e le Tecnologie informatiche per la gestione degli impianti industriali

GESTIONE DELLA QUALITA’

Impareremo a riconoscere e interpretare un Sistema di Gestione Qualità

Certificazione Competenze

Rilasciata In qualunque momento del percorso di formazione

Attestazione Sicurezza

Viene registrata la Formazione Generale su libretto dello studente-lavoratore

Attestato di Qualifica

Viene rilasciato al termine del percorso ed è valido sul territorio nazionale

990
Le ore di corso ogni anno
45
% ore dedicate a competenze base
55
Ore per competenze tecnico-professionali

Parte teorica

24%

Parte pratica

76%

Trovano lavoro entro sei mesi dal termine del corso

76%

Allievi soddisfatti del corso

90%

Programma del corso

Scarica il programma del corso contenente il dettaglio di tutte le ore di lezione previste nel triennio.

Download

Competenze culturali di base dell’IeFP (Istruzione e Formazione Professionale)

⦁ Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti sociali, culturali, economici, tecnologici e professionali
⦁ Selezionare e utilizzare le forme di comunicazione visiva e multimediale, con riferimento anche alle diverse forme espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete
⦁ Utilizzare i codici anche settoriali della lingua straniera (Inglese al CF AIB) per comprendere le diverse tradizioni culturali in una prospettiva interculturale e interagire nei diversi contesti di studio e di lavoro
⦁ Rappresentare la realtà e risolvere situazioni problematiche di vita e del proprio settore professionale avvalendosi degli strumenti matematici fondamentali e sulla base di modelli e metodologie scientifiche
⦁ Utilizzare nel proprio ambito professionale i principali strumenti e modelli relativi all’economia, alla gestione aziendale e all’organizzazione dei processi lavorativi
⦁ Riconoscere gli aspetti caratteristici, le tendenze evolutive, i limiti e le potenzialità di crescita del sistema socioeconomico e del settore professionale di riferimento, in rapporto all’ambiente, ai processi di innovazione scientifico-tecnologica e di sviluppo del capitale umano
⦁ Utilizzare le reti e gli strumenti informatici in maniera consapevole nelle attività di studio, ricerca, sociali e professionali
⦁ Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in riferimento ad un proprio codice etico, coerente con i principi della Costituzione e con i valori della comunità professionale di appartenenza, nel rispetto dell’ambiente e delle diverse identità culturali

Competenze professionali del profilo

Le competenze tecnico professionali vengono distinte in:
Competenze tecnico professionali COMUNI agli indirizzi della figura professionale

⦁ Operare in sicurezza e nel rispetto delle norme di igiene e di salvaguardia ambientale, identificando e prevenendo situazioni di rischio per sé, per altri e per l’ambiente
⦁ Provvedere al monitoraggio e controllo del ciclo di lavorazione effettuando rilevazioni con macchine di misura e producendo documentazione tecnica di avanzamento e valutazione relativa alle lavorazioni svolte
⦁ Realizzare modelli tridimensionali con software CAD 3D.

Competenze tecnico professionali CONNOTATIVE l’indirizzo “ Sistemi a CNC”

⦁ Programmare il ciclo operativo di macchine utensili a CNC, effettuando le relative lavorazioni a partire dalle specifiche tecniche ricevute

Sbocchi lavorativi

Il Tecnico per la programmazione e la gestione di impianti di produzione trova lavoro come:

CP ISTAT 2011

3.3.1.5.0 Tecnici dell’organizzazione e della gestione dei fattori produttivi
3.1.3.7.1 Disegnatori tecnici
6.2.2.3.1 Attrezzisti di macchine utensili
6.3.1.1.0 Meccanici di precisione

Descrizione sintetica della figura

Il Tecnico per la programmazione e la gestione di impianti di produzione interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, contribuendo – in rapporto ai diversi ambiti di esercizio – al presidio del processo di produzione realizzato con sistemi CNC, sistemi automatizzati CAD-CAM e linee robotizzate, attraverso la partecipazione all’individuazione delle risorse strumentali e tecnologiche, la collaborazione nell’organizzazione operativa delle lavorazioni, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato.
Possiede competenze funzionali – in rapporto ai diversi indirizzi – alla produzione di documentazione tecnica e alla programmazione, conduzione, manutenzione ordinaria e controllo degli impianti e dei cicli di lavorazione.

Processo di lavoro caratterizzante la figura:
Sistemi a CNC

Il profilo educativo, culturale e professionale dei percorsi di istruzione e formazione professionale si realizza attraverso l’acquisizione unitaria:
⦁ delle competenze di base di carattere linguistico, matematico, scientifico, tecnologico, storico sociale ed economico;
⦁ delle competenze tecnico-professionali specifiche caratterizzanti il contenuto della figura nazionale di riferimento.

Perchè scegliere Centro Formazione

Iscrizione gratuita

Stage e alternanza scuola/lavoro

Corsi nei settori di maggiore offerta d’impiego

Pullman privato per raggiungere le sedi del Centro

Gestione consolidata di ragazzi con problemi di apprendimento

Assolvimento obbligo scolastico

Possibilità di iscrizione a 5° anno per accesso Università

Corpo docenti giovane e motivato

Numerosi laboratori e aule attrezzate con dispositivi informatici

Percorsi di sviluppo delle capacità personali

Dicono di noi

Sto studiando per diventare un Tecnico dell'automazione industriale, il lavoro che vorrei fare. Il settore che preferisco è quello della progettazione perché mi piace pensare prima di agire, ma mi attira anche realizzare i circuiti sul pannello. Laboratorio elettrico non è l’unica materia che mi interessa, c’è anche matematica, CAD, laboratorio Arduino, laboratorio elettronico. In queste materie mi sento capace, perciò mi piacciono.

Gabriele

Dopo aver conseguito il diploma professionale di Tecnico per la conduzione e manutenzione di impianti automatizzati potrebbe interessarti continuare il corso dei tuoi studi frequentando il corso annuale per l’accesso all’esame di stato per conseguire un Diploma IP (Istruzione Professionale) nell’indirizzo «Manutenzione e assistenza tecnica- opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili”.

Al termine del corso potrai anche, tra l’altro, iscriverti all’Università e all’Alta formazione artistica, musicale e coreutica e agli ITS.

Informati dal coordinatore didattico del tuo corso!