Tecnico per l’automazione industriale

Tecnico per l’automazione industriale

Un percorso formativo che ti darà l’occasione di partecipare a innumerevoli laboratori, che puoi consultare qui sotto, sarai specializzato nel tuo ambito e avrai acquisito una pratica sul campo riconosciuta dal mercato.

LABORATORIO CAD – CAM

Come allievo di 4^ annualità utilizzerai i più aggiornati software di disegno tecnico e simulazione tridimensionale, acquisirai ulteriori elementi su tecnologia e proprietà dei materiali, redigerai report di valutazione e avanzamento delle lavorazioni e delle manutenzioni programmate.

1° LABORATORIO DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

Dove gli allievi, in sottogruppi, definiscono le caratteristiche tecniche e funzionali dei componenti hardware utilizzabili in un sistema di automazione industriale (dai criteri di dimensionamento di un quadro elettrico di potenza alla scelta e configurazione di un PLC, fino alla redazione di una distinta materiali)

LABORATORIO PLC (Controllori a Logica Programmabile)

Dove potrai esercitarti ad utilizzare il linguaggio di programmazione del PLC per la realizzazione di programmi di comando e controllo del sistema di automazione

ESERCITAZIONI IN AMBITO QUALITA’ E SICUREZZA 

Dove avrai modo di applicare procedure per la rielaborazione e segnalazione delle non conformità di prodotto e di processo e sarai in grado di formulare proposte di miglioramento delle soluzioni organizzative/layout dell’ambiente di lavoro per evitare fonti di rischio.

2° LABORATORIO DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

Dove esercitarsi nell’applicazione di:

  • Tecniche di installazione
  • Tecniche di collaudo
  • Tecniche di manutenzione
  • Tecniche di pianificazione degli interventi di monitoraggio e manutenzione ordinaria

Certificazione Competenze

Rilasciata In qualunque momento del percorso di formazione

Attestazione Sicurezza

Viene registrata la Formazione Generale su libretto dello studente-lavoratore

Attestato di Qualifica

Viene rilasciato al termine del percorso ed è valido sul territorio nazionale

990
Le ore di corso ogni anno
45
% ore dedicate a competenze base
55
Ore per competenze tecnico-professionali

Parte teorica

24%

Parte pratica

76%

Trovano lavoro entro sei mesi dal termine del corso

76%

Allievi soddisfatti del corso

90%

Programma del corso

Scarica il programma del corso contenente il dettaglio di tutte le ore di lezione previste nel triennio.

Download

Competenze trasversali del profilo

Per competenze trasversali ai diversi profili professionali si intendono le competenze relative alle aree operative comuni ai diversi lavori, in particolare le competenze nelle aree della sicurezza, dell’igiene e salvaguardia ambientale; della qualità e dell’organizzazione aziendale, delle relazioni interpersonali e della comunicazione all’interno dei contesti lavorativi; della disciplina del rapporto di lavoro.

In sintesi, al termine del percorso formativo il tecnico è in grado di:

  • Operare in sicurezza e nel rispetto delle norme di igiene e di salvaguardia ambientale identificando e prevenendo situazioni di rischio per sé, per altri e per l’ambiente;
  • Operare secondo i criteri di qualità stabiliti dal protocollo aziendale, riconoscendo e interpretando le esigenze del cliente/ utente interno/esterno alla struttura/funzione organizzativa;
  • Operare nel rispetto del modello organizzativo aziendale, riconoscendo e interpretando le esigenze funzionali e produttive;
  • Relazionarsi in un contesto lavorativo organizzato, riconoscendo e gestendo le eventuali criticità nei rapporti professionali;
  • Operare nel rispetto dei diritti e dei doveri in capo al lavoratore e al datore di lavoro previsti dalla normativa e dal contratto di lavoro.

Competenze professionali del profilo

Gli obiettivi specifici di apprendimento tecnico-professionali caratterizzanti la figura del Tecnico per l’automazione industriale, le competenze che l’allievo sarà in grado di esercitare al termine del percorso formativo, sono i seguenti:

  • Produrre documentazione tecnica d’appoggio, di avanzamento e valutativa relativa ad installazioni, uso e manutenzioni;
  • Identificare e fronteggiare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l’ambiente, promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione;
  • Identificare gli elementi caratterizzanti il processo industriale, collaborando alla progettazione del sistema di automazione;
  • Intervenire nel processo di progettazione del sistema di automazione definito;
  • Effettuare il dimensionamento della componentistica hardware del sistema di automazione;
  • Elaborare il programma software per il comando e il controllo tramite PLC del sistema di automazione;
  • Realizzare l’installazione del sistema di automazione, integrando funzionalmente il programma sul sistema macchina;
  • Realizzare il collaudo e la manutenzione del sistema di automazione valutando i risultati dei diversi tipi di prove di funzionalità.

Sbocchi lavorativi

I tecnici per l’automazione industriale trovano lavoro in aziende meccaniche impegnate in attività manifatturiere, sia artigiane che industriali, come:

  • montatori, riparatori e manutentori di macchine fisse e mobili;
  • Installatori e montatori di macchinari e impianti industriali;
  • Installatori e riparatori di apparati elettrici ed elettromeccanici.

Descrizione sintetica della figura professionale

Il Tecnico per l’automazione industriale interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, contribuendo – in rapporto ai diversi ambiti di esercizio – al presidio del processo di automazione industriale attraverso la partecipazione all’individuazione delle risorse strumentali e tecnologiche, la predisposizione e l’organizzazione operativa delle lavorazioni, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività nell’ambito della progettazione e dimensionamento del sistema e/o dell’impianto, dello sviluppo del software di comando e controllo, attinenti l’installazione del sistema e/o della loro componentistica meccanica, elettrica, pneumatica ed oleodinamica, la taratura e regolazione dei singoli elementi e del sistema automatizzato nel suo complesso.

Processo di lavoro caratterizzante la figura:  AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

  • Produzione documentazione tecnica
  • Prevenzione situazioni di rischio
  • Progettazione
  • Installazione, collaudo e manutenzione

Perchè scegliere Centro Formazione

Iscrizione gratuita

Stage e alternanza scuola/lavoro

Corsi nei settori di maggiore offerta d’impiego

Pullman privato per raggiungere le sedi del Centro

Gestione consolidata di ragazzi con problemi di apprendimento

Assolvimento obbligo scolastico

Possibilità di iscrizione a 5° anno per accesso Università

Corpo docenti giovane e motivato

Numerosi laboratori e aule attrezzate con dispositivi informatici

Percorsi di sviluppo delle capacità personali

Dicono di noi

Sto studiando per diventare un Tecnico dell'automazione industriale, il lavoro che vorrei fare.
Il settore che preferisco è quello della progettazione perché mi piace pensare prima di agire, ma mi attira anche realizzare i circuiti sul pannello. Laboratorio elettrico non è l’unica materia che mi interessa, c’è anche matematica, CAD, laboratorio Arduino, laboratorio elettronico.
In queste materie mi sento capace, perciò mi piacciono

Gabriele

Dopo aver conseguito il diploma professionale di Tecnico per l’automazione industriale potrebbe interessarti continuare il corso dei tuoi studi frequentando il corso annuale per l’accesso all’esame di stato per conseguire un Diploma IP (Istruzione Professionale) nell’indirizzo «Manutenzione e assistenza tecnica- opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili”.

Al termine del corso potrai anche, tra l’altro, iscriverti all’Università e all’Alta formazione artistica, musicale e coreutica e agli ITS.

Informati dal coordinatore didattico del tuo corso!