Apprendistato di 1° livello

 Apprendistato di 1°livello

Centro Formazione  ha assunto l’impegno ad aiutare gli allievi del Centro a trovare lavoro e promuove l’inserimento di nuove risorse umane nell’organico delle aziende convenzionate.

Ad oggi il Centro, attraverso la finalizzazione di contratti di apprendistato di I° livello (o apprendistato ex art. 43), ha collocato regolarmente ogni anno al lavoro in aziende bresciane un’intera classe di 4^ annualità e almeno il 5% degli iscritti frequentanti la terza annualità dei percorsi di qualifica professionale.

L’azione del Centro nell’ambito dei contratti di apprendistato di 1° livello si articola in una serie di servizi a supporto degli allievi e delle imprese per tutta la durata del contratto. In particolare il Centro:

  • Aiuta nella selezione delle risorse umane dando alle aziende la possibilità di scegliere tra gli allievi dei suoi percorsi di formazione;
  • Formalizza il Protocollo Impresa/Istituzione formativa secondo decreto per quanto riguarda contenuto e durata degli obblighi formativi ;
  • Supporta l’azienda nella definizione degli obiettivi da affidare alla formazione interna in termini di sviluppo delle competenze tecnico-professionali;
  • Definisce il programma di formazione esterna per l’apprendista (da svolgersi presso il Centro) coerentemente a quanto fissato dal Piano Formativo Individuale;
  • Condivide l’evoluzione del rapporto di lavoro facilitando una cura educativa del dipendente oltre che formativa
  • Certifica l’acquisizione di competenze dell’apprendista.

PER LE AZIENDE: 10 RAGIONI PER ASSUMERE DA NOI UN APPRENDISTA DI 1° LIVELLO

  1. Sotto-inquadramento o Retribuzione percentuale (Possibilità di retribuire l’apprendista in misura percentuale rispetto all’inquadramento contrattuale spettante;
  2. Un Costo aziendale inferiore del 40-45% rispetto ad un lavoratore ordinario;
  3. Riduzione della retribuzione durante la Formazione Interna al 10% di quella dovuta;
  4. Esonero dalla retribuzione durante la Formazione Esterna realizzata da noi;
  5. Non è dovuto il versamento del contributo di licenziamento della NASPI nel caso di interruzione del rapporto di lavoro (pari al 41% della retribuzione di riferimento);
  6. Aliquote contributive agevolate e sgravi fiscali ai fini IRAP;
  7. Aliquota contributiva agevolata  pari al 5% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali (assunzioni fino al 31/12/2017);
  8. No obbligo conferma 20% apprendisti assunti nei 36 mesi precedenti;
  9. Applicazione tutele crescenti per licenziamento;
  10. Mancato raggiungimento obiettivi formativi/titolo di studio è giustificato motivo di licenziamento